Ucciso da albero,condanna vertici Comune

Stava percorrendo in bici una pista ciclabile, un albero cadde, lo travolse e lo uccise nel tragitto. Ora, per la morte del pensionato Bernardo Piccinelli, 84 anni, avvenuta nel 2012 a Viareggio, il tribunale di Lucca ha condannato stamani due dirigenti del Comune di Viareggio, Franco Allegretti e Riccardo Raffaelli, rispettivamente a 2 anni, e a 2 anni e 4 mesi. Allegretti aveva sostituito Raffaelli alla direzione del settore Ambiente e Verde Pubblico. La responsabilità per entrambi sarebbe quella della colpa per negligenza, causa della caduta dell'albero sulla pista ciclabile di via Zara nella pineta di Ponente a Viareggio. La tragedia avvenne nella mattinata del 18 ottobre 2012 mentre Bernardo Piccinelli stava percorrendo la pista ciclabile in sella alla sua bicicletta. L'anziano fu travolto da un albero che cadde e rimase ucciso. Una tragedia annunciata, commentarono i residenti del quartiere, date le precarie condizioni di diversi alberi nella zona.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Gazzetta del Serchio
  2. Lo Schermo
  3. NoiTv
  4. La Gazzetta del Serchio
  5. La Gazzetta del Serchio

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Borgo a Mozzano

FARMACIE DI TURNO